FREEFOX ARCHITECTURE STUDIO
CASA GIALLA
MENDRISIO, SwITZERLAND Transformation - Student House
La casa nasce nel 1949 come casa per operai appena fuori Mendrisio. La pianta della casa rispecchia la sua tipologia rudimentale. Su 3 piani si sviluppano 12 appartamenti con piante ridotte al minimo possibile. Nel 2009 questa casa doveva essere demolita per interessi di speculazione edilizia. Dopo un anno di discussione siamo riusciti a convincere la clientela a trasformare la struttura esistente in una casa per studenti data la metratura degli appartamenti molto limitata. Come rinnovare una casa di 61 anni senza cambiare la sua personalità? Il progetto lascia intatte le facciate originali, esaltandone la patina del tempo. Si decide così di intervenire unicamente all’interno dello stabile, lì dove sono state trovate tutte le problematiche: assenza di riscaldamento ed isolamento, problemi di migrazione di vapore, vetri singoli, cucine e bagni antiquati e troppo piccoli. Il progetto presenta una soluzione radicale, sostituendo le vecchie cucine e bagni con una nuova unità multiuso performante: un armadio multifunzionale che ingloba la nuova cucina aperta, un bagno moderno ed un grande deposito integrato per rispondere alle esigenze d’uso di ogni stanza. Particolare attenzione è stata data all’aspetto sostenibile del progetto, puntando a minimizzare la dispersione di calore con l’utilizzo di un adeguato isolamento termico e con la sostituzione dei vecchi serramenti. Infine la costruzione vanta il primo riscaldamento a geo-termia a Mendrisio. Le linee volutamente geometriche sfruttano al massimo lo spazio minimo a disposizione offrendo ad i suoi abitanti un comfort contemporaneo. La casa rinasce nel 2010 come casa per studenti dell’Accademia di architettura di Mendrisio.
CASA GIALLA
MENDRISIO, SwITZERLAND Transformation - Student House
La casa nasce nel 1949 come casa per operai appena fuori Mendrisio. La pianta della casa rispecchia la sua tipologia rudimentale. Su 3 piani si sviluppano 12 appartamenti con piante ridotte al minimo possibile. Nel 2009 questa casa doveva essere demolita per interessi di speculazione edilizia. Dopo un anno di discussione siamo riusciti a convincere la clientela a trasformare la struttura esistente in una casa per studenti data la metratura degli appartamenti molto limitata. Come rinnovare una casa di 61 anni senza cambiare la sua personalità? Il progetto lascia intatte le facciate originali, esaltandone la patina del tempo. Si decide così di intervenire unicamente all’interno dello stabile, lì dove sono state trovate tutte le problematiche: assenza di riscaldamento ed isolamento, problemi di migrazione di vapore, vetri singoli, cucine e bagni antiquati e troppo piccoli. Il progetto presenta una soluzione radicale, sostituendo le vecchie cucine e bagni con una nuova unità multiuso performante: un armadio multifunzionale che ingloba la nuova cucina aperta, un bagno moderno ed un grande deposito integrato per rispondere alle esigenze d’uso di ogni stanza. Particolare attenzione è stata data all’aspetto sostenibile del progetto, puntando a minimizzare la dispersione di calore con l’utilizzo di un adeguato isolamento termico e con la sostituzione dei vecchi serramenti. Infine la costruzione vanta il primo riscaldamento a geo-termia a Mendrisio. Le linee volutamente geometriche sfruttano al massimo lo spazio minimo a disposizione offrendo ad i suoi abitanti un comfort contemporaneo. La casa rinasce nel 2010 come casa per studenti dell’Accademia di architettura di Mendrisio.